Racing Roma - Lucchese - ss racing roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

Racing Roma - Lucchese

UN BUON PUNTO CONTRO LA LUCCHESE

Sono due le novità che Giannichedda propone nella formazione anti-Lucchese: Steri e Caputo, entrambi all'esordio assoluto in campionato. Il primo trova spazio in mediana al posto dell'infortunato Massimo, presente in tribuna, il secondo completa la difesa a tre composta da Macellari e Vastola. Il modulo, infatti, è il collaudato 3-5-2. Nella Lucchese, orfana dello squalificato Espeche, Galderisi conferma il 3-4-2-1 con Terrani e De Feo alle spalle di Forte, autore di 8 gol in questa prima parte di stagione. La prima occasione arriva dopo due minuti, propiziata da un rimpallo fortunoso. Vastola calcia su Forte, la palla carambola sul palo e diventa buona per De Feo, chiuso in corner da Savelloni. La Racing, invece, confeziona la prima palla gol al 10', con il preciso lancio di Ricciardi a innescare De Sousa che, entrato in area, incrocia il destro trovando la respinta coi piedi di Nobile, che si rifugia in corner. Al 14' ancora Racing in proiezione offensiva: Selvaggio dalla corsia destra cambia campo premiando l'inserimento di Steri, sponda del centrocampista per De Sousa che viene anticipato da Dermaku. Al 16' di nuovo Lucchese: sugli sviluppi di un corner, Merlonghi scarica da fondo campo per Maini, destro dal limite dell'area indirizzato sotto l'incrocio alla sinistra di Savelloni che vola a mettere in corner. Al minuto 19', episodio discusso: De Sousa, partito probabilmente in posizione regolare, si infila tra i centrali della Lucchese e trova la via del gol, ma il primo assistente Sangiorgio ha la bandierina alzata e porta Meleleo a non convalidare. Nel botta e risposta che anima la prima frazione, al 26' arriva il primo segnale di Forte, che tenta un diagonale dal limite dell'area, che si rivela impreciso finendo sul fondo alla destra di Savelloni. Cinque minuti più tardi, apertura di Maestrelli a cercare De Sousa, defilato sul versante sinistro dell'area avversaria, che di prima intenzione serve a centro area Loglio che non riesce nella deviazione. L'ultima occasione del primo tempo arriva da corner. De Feo calcia col mancino sul secondo palo, Dermaku stacca di testa ma non trova la porta. La ripresa, iniziata senza cambi, fa registrare la prima occasione dopo 4', con il break di Maestrelli che, arrivato ai 20 metri, prova la conclusione che termina alta. Al 53' ancora Racing in avanti con un lancio per Loglio, anticipato da Nobile con i piedi appena fuori area. Sul ribaltamento di fronte, la Lucchese porta al tiro Forte dai 20 metri, sinistro velenoso arginato da Savelloni in due tempi. Galderisi si gioca la carta Zecchinato, che diventa il riferimento offensivo della Lucchese con Terrani e Forte alle sue spalle. Ma è la Racing Roma, al 66', a costruire un'altra grande palla-gol: Ricciardi lancia De Sousa che, dall'altezza della lunetta, prova a superare con un pallonetto Nobile, che aveva azzardato un'uscita; la traiettoria diventa un assist per Loglio che calcia a rete ma viene contrato proprio dal portiere ospite, rientrato tra i pali. Giannichedda inserisce Calabrese per Loglio e Shahinas per Steri ed è proprio il numero 28 a sfiorare la rete all'83' con un destro che non prende il giro giusto per trovare i pali della porta di Nobile, proteso in tuffo in pieno controllo. L'ultima chance, al minuto 89, è per la Lucchese: cross dalla destra di Merlonghi, in spaccata sul primo palo arriva Zecchinato che non trova la porta. La Racing Roma, così, ottiene il secondo pareggio casalingo consecutivo, dopo l'1-1 di quindici giorni fa con la capolista Alessandria. La squadra di Giannichedda ha retto bene l'urto con il quarto attacco del girone, gestito con lucidità da una retroguardia che ha avuto in Vastola il leader assoluto, con l'ex Lanciano migliore in campo. Più che positive le prestazioni degli esordienti Caputo e Steri, rispettivamente classe 1998 e 1996, che si inseriscono in una prestazione collettiva più che positiva. In un momento in cui il gol non arriva, uscire con un punto dà morale per il futuro, che per la Racing Roma prevede due trasferte consecutive a Olbia e Piacenza.







CONFERENZA STAMPA
LEGA PRO 2016/2017 – GIRONE A – 14ª GIORNATA
RACING ROMA-LUCCHESE 0-0

RACING ROMA (3-5-2): Savelloni, Macellari, Vastola, Caputo; Selvaggio, Maestrelli, Ricciardi, Steri (80' Shahinas), Proietti; Loglio (71' Calabrese), De Sousa (C).
A disp.: Lazzari, Capanna, Vona, Muzzi, Giura, Taviani, Di Gioia.
All. Giannichedda

LUCCHESE (3-4-2-1): Nobile, Maini, Dermaku, Cecchini; Florio (71' Martinez), Bruccini, Nolè (C), Merlonchi; De Feo (61' Zecchinato), Terrani (77' Fanucchi); Forte.
A disp.: Di Masi, Bagatini, Mingazzini, Bragadin, Gargiulo, De Martino.
All. Galderisi

ARBITRO: Alessandro Meleleo (Casarano)
ASSISTENTI: Salvatore Sangiorgio (Catania) - Matteo Guddo (Palermo)
MARCATORI:  -
NOTE: Ammoniti: Macellari (RR), Bruccini (L); Corner: 5-7, Recupero: 0' pt; 3' st



HIGHLIGHTS

 
Torna ai contenuti | Torna al menu